«Torna alla home | I Comuni del Salento | Mappa Salento | Pubblicità | Contatto | Link | I nostri banner |  
| Salento Storico | Eventi Salento | Ricette Salento | Itinerari Salento | Alloggi Salento | Prodotti Tipici | Salento Ristoranti | Artigianato |
   
 

[ Laboratori didattici: Le vie di Bacco ]

  [ n.8 ]
Periodo :  4 giorni con 3 pernottamenti
Durata :  4 giorni con 3 pernottamenti
Località :  il ciclo-percorso si snoda nell’agro di Leverano, per un totale di circa 10 Km; la visita guidata e la degustazione si terranno nei locali di un oleificio di Leverano o presso una masseria agrituristica
Partenza :  Leverano
Persone minime :  40
Persone max :  50
chiedi un preventivo quota di partecipazione a persona : €.160.00
 

Proposta di cicloturismo enogastronomico 4 gg-3 pernott. – feriali escl.sabato/domenicaI gruppi di 40 max 50 partecipanti saranno divisi in 2 gruppi di 20/25

servizio erogato da: Associazione Agrintour

CICLOPERCORSO N 1 :
LE VIE DI BACCO  TRA L’ANTICA E LA MODERNA ARTE VINIFICATORIA SALENTINA

Temi trattati: storia della viticoltura nel Salento; differenze tra i diversi tipi di vigneto; storia del vino (Romani e ‘Barbari’ a confronto); rapporto tra le varietà di vigneto e caratteristiche del vino; enogastronomia locale; tipiche abitazioni rurali del Salento: “casini” e “furnieddhri”
L’economia salentina è  particolarmente improntata su stampo agricolo. Fra tutte le varie produzioni della terra, spicca la viticoltura che, oltre ad essere la più diffusa, è anche una delle colture più antiche nel  Salento insieme a quella dell’olivo.
Il tour “Le vie di Bacco” intende approfondire alcuni aspetti relativi alla storia, le tradizioni e anche la modernità di questa importante fonte di sostentamento per gli agricoltori salentini.
Il percorso inizia da una delle cantine più rinomate del Salento, la cantina “Conti Zecca” dove un esperto ci presenterà brevemente l’Azienda viti-vinicola, che visiteremo al termine del percorso. Dopo questo primo breve incontro, percorreremo in bici (o minibus ) le strade rurali in parte sterrate, in parte asfaltate, costeggiate dai pregiati vigneti dei “Conti”, dove sono previste un paio di soste per affrontare i temi trattati.
Terminato il percorso si rientra in cantina dove è prevista una visita guidata all’interno degli stabilimenti e dove degusteremo i prodotti tipici del Salento accompagnati da ottimo vino IGT e  DOC della locale produzione.
Luoghi: il ciclo-percorso si snoda nell’agro di Leverano, per un totale di circa 10 Km; la visita guidata e la degustazione si terranno nei locali di un oleificio di Leverano o presso una masseria agrituristica.

Programma per il 1° gruppo di 20/25 partecipanti:

h 8:30 ritrovo nei pressi dell’Azienda vinicola “Conti Zecca”;
h 8:45 (breve incontro con l’esperto dell’Azienda “Conti Zecca”) e inizio del ciclo-tour; h 11:30 rientro presso l’Azienda vinicola “Conti Zecca” per la visita guidata;
h 13:00 degustazione dei prodotti agro-alimentari e del vino locali.

Il 2° gruppo di 20/25 partecipanti svilupperà lo stesso programma nel pomeriggio.
La stessa alternanza sarà rispettata per il 2° e 3° percorso.

CICLOPERCORSO N 2:
L’ORO DEL SALENTO ALLA SCOPERTA DEI SECOLARI ALBERI D’OLIVO SALENTINI E DEL PREZIOSO CONDIMENTO CHE PRODUCONO: L’OLIO, IL RE DELLA DIETA MEDITERRANEA

Temi trattati: storia dell’olivicoltura nel Salento tra tradizione e modernità; le varietà di olio e le loro caratteristiche; la gastronomia legata all’olio. Studio dell’architettura contadina nel Salento. Le costruzioni a secco: i muretti, li “furnieddhri” e la tecnica ‘a tholos’; antiche abitazioni rurali del territorio salentino: le masserie e le torrIl territorio salentino, ed in particolar modo quello leveranese, è coltivato in buona parte ad oliveto, una delle più antiche piantagioni di tutto il Salento. L’olio che ne deriva è di straordinaria qualità tanto da aver ottenuto il marchio DOP e viene esportato anche all’estero. A fare da cornice agli oliveti del leveranese stanno i “muretti a secco”, così chiamati per la particolare modalità di costruzione ad incastro e senza malta, segni delle antiche centuriazioni con cui i Romani usavano suddividere i terreni. Altra tipica costruzione salentina sono i “furnieddhri”, realizzati con la tecnica ‘a tholos’, strutture molto simili ai trulli baresi ma la cui storia e funzione è tutta tipica del Salento.Questo ciclo-percorso inizia dalla periferia di Leverano per addentrarsi nelle campagne ampiamente dominate dagli oliveti. Ciò che si vuole valorizzare non è il classico prodotto dell’uomo (come quello storico-artistico) ma è un prodotto della natura, l’olivo la cui simbologia ha radici antichissime soprattutto nella cultura religiosa (simbolo della pace; la domenica delle Palme). Lungo le stradine che percorreremo, si trovano i muretti a secco la cui cultura deve essere tutelata come simbolo della nostra storia. Sparsi negli oliveti troveremo i “furnieddhri”, antico riparo per i contadini e i loro attrezzi, le masserie, tipiche abitazioni rurali con annessi luoghi di allevamento di bestiame vario e di produzione casearia, di ortaggi ecc.. È prevista una visita ad un oleificio dove un esperto ci spiegherà come l’oliva diventa ‘l’oro del Salento’ (l’olio) e ci darà informazioni sulle caratteristiche organolettiche e gastronomiche attraverso la degustazione dei prodotti legati all’olio.Luoghi: il ciclo-percorso n.2 si snoda nell’agro di Leverano, per un totale di circa 10 Km; la visita guidata si terrà nei locali di un oleificio di Leverano; la degustazione si terrà presso una masseria Agrituristica. 

CICLOPERCORSO N 3:
DA LEVERANO A NARDO' COSTEGGIANDO IL PARCO NATURALE REGIONALE "PORTO SELVAGGIO - PALUDE DEL CAPITANO"

L’area interessata dal percorso, sulla costa Jonica, si inserisce in una cornice naturalistica integra,  unica nel suo genere:  natura incontaminata, poderose torri di avvistamento-antichi baluardi di difesa- orlano la costa del Parco rievocando  antiche scorrerie dei pirati saraceni. 
Parte del percorso si svolgerà a piedi, dopo aver lasciato le bici in appositi spiazzi vigilati. Passeggiando per la gariga profumata si avranno informazioni sulla "Garigoterapia"  (aromaterapia della gariga), utile per trovare l'equilibrio interiore beneficiando dell'azione riconciliatrice delle essenze volatili, vaporizzate e veicolate attraverso l'aria salsedinosa proveniente dal mare.
Dopo la visita al parco si effettuarà un itinerario di particolare fascino qual’è quello delle “masserie fortificate” del XVI – XVII secolo, con torrette di avvistamento e caditoie difensive, e delle “ colombaie “ costruzioni tipiche che risalgono al periodo normanno svevo.
Visita ad alcuni vigneti caratterizzati prevalentemente da vitigni ad alberello e ad una cantina di Nardò, con degustazione di vini rossi, rosati e prodotti tipici salentini.

Caratteristiche e difficoltà dei ciclo-percorsi: molto semplici, in pianura su strade in parte asfaltate e in minima parte sterrate, breve tratto in pendenza in prossimità del parco naturale “ Porto Selvaggio-Palude del Capitano “. Difficoltà molto bassa per cui il percorso è adatto anche a ragazzi dai 13/14 anni in su, in buone condizioni fisiche possibilmente certificate.

Servizi forniti per i gruppi in visita a vigneti e cantine:
· Bici: city bike Atala dotate di cambio con 6 rapporti, cestino porta oggetti, portapacchi, dinamo con luce anteriore e posteriore.
· Mountain bike Montana classiche dotate di cambio a 18 rapporti, pompe portatili e portaborraccia.
· Supporto e assistenza: monovolume Lancia Z o pulmino per l’eventuale trasporto di persone in difficoltà (un massimo di 3 bici e 2/3 persone, esclusi gli autisti) .
In alternativa: 2 minibus da 9 e 15 posti o 2 minibus da 15 posti cadauno.

Visite guidate incluse nel programma: in motobarca sull’Isola dei Conigli – Porto Cesareo – Museo di Biologia Marina – Nardò: la città del Barocco d’eccellenza.
Inclusioni: Trattamento di ½ pensione nell’ Hotel Villa Jonica di P.Cesareo, degustazioni,visite guidate e quant’altro indicato in programma.
Esclusioni: autobus e quanto non espressamente indicato in programma.

L'organizzazione si riserva di apportare, per cause impreviste, modifiche e/o varianti al programma anche in corso di attuazione.

Costi individuali di partecipazione per gruppo da 40 a 50 partecipanti + docenti:
· con utilizzo di bici        € 160,00
· con utilizzo di minibus  € 140,00

 
 
 
 
 
Itinerari nel Salento
Bicitour
Itinerari Naturalistici
Laboratori didattici
Tour Guidati
Tour Religiosi
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   
   
 
powered by mediaday srl