«Torna alla home | I Comuni del Salento | Mappa Salento | Pubblicità | Contatto | Link | I nostri banner |  
| Salento Storico | Eventi Salento | Ricette Salento | Itinerari Salento | Alloggi Salento | Prodotti Tipici | Salento Ristoranti | Artigianato |
Il nostro mare: Litoranea Jonica
Introduzione Otranto Litoranea Adriatica Santa Maria di Leuca
Litoranea Jonica Gallipoli

LITORANEA JONICA

Da Leuca alle Marine di Ugento la litoranea ci portà attraverso paesaggi di una deserta bellezza. Località deliziose, con arenili, scogliere, vecchie torri cinquecentesche, si succedono sino a Gallipoli, Torre Vado, i Marini, l’incantevole Torre Pali.
Tutta la costa jonica é caratterizzata da ampi arenili bianchi, che si alternano a basse scogliere, parallelamente alle quali corrono penisolette verdeggianti, creando a volte delle piccole lagune, che vengono spesso utilizzate per i vivai.
Una lunghissima striscia di sabbia annuncia, protesa sul mare, Gallipoli che in greco vuoi dire “città bella”. Il borgo medioevale insediato su un’isola, una volta circondata da mura altissime. La città dall’alto della serra appare tutta circondata dal mare, con la mole del suo castello, i bastioni, le cupole scintillanti delle sue chiese.
La litoranea prosegue ed é un susseguirsi di piccole insenature, promontori, estreme propaggini della Murgia salentina.
Dominano in posizione suggestiva lo splendido scenario del golfo Santa Maria al Bagno, Santa Caterina di Nardò, Torre dell’Alto, conche verdeggianti protette da folte pinete.
La riviera neretina è la più frequentata dai salentini. Da Santa Caterina a Porto Cesareo e a Punta Prosciutto, la costa é tutta frastagliata, con un continuo susseguirsi di anse sabbiose tra la scoglie­ra bassa. In direzione di Gallipoli troviamo la bella insenatura di Porto Cesareo che ha reso celebre questa località, il posto di mare più attrezzato, dai fondali ricchi di vegetazione. Dopo Porto Cesareo, lungo la litoranea che costeggia lo Jonio, si incontrano Torre Chianca, che ha di fronte l’isola della Malva, Torre Lapillo e Punta Prosciutto che segna il confine provinciale tra Lecce e Taranto.
Particolare attenzione meritano Ugento e Marina di Ugento. Ad Ugento la Cattedrale dedicata all’Assunta, rifatta nella prima metà del sec. XVIII dopo che i Turchi l’avevano distrutta nel 1545. Interessanti affreschi bizantini sono nella chiesa rupestre del Crocefisso e risalgono al secolo XI. Da non trascurare il Museo comunale di Archeologia che conserva materiale preistorico rinvenuto nel Salento.


Inoltre: armi, monete bronzi, ceramiche e iscrizioni del periodo messapico, greco e romano, già custoditi nel Palazzo Colosso. Situato a 108 metri di altitudine, Ugento fu antico centro messapico e conserva, come detto, notevoli monumenti: il Castello, la Cattedrale, il Palazzo Vescovile, il Palazzo Colosso. Nei dintorni sulla Serra delle Fontane si trova la chiesetta di Santa Maria del Casale (XIII secolo) e la Cripta del Crocefisso.
Due i polmoni verdi di Marina di Ugento: in località “Padule Bianco” 21 ettari di superficie, con vegetazione di pineta di pino d’aleppo, e in località “Rotta Capozza”, 74 ettari di vegetazione di pineta di pino d’aleppo. Di grande attrattiva Marina di San Giovanni, la stazione balneare di Marina di Ugento, un lido con scogliera bassa e occhielli di sabbia. Marina di Ugento dispone di strutture ricettive altamente qualificate: il campeggio “Riva di Ugento”, in località Fontanelle­Torre San Giovanni; il centro turistico Robinson Club Italia, in contrada Fontanelle-Torre San Giovanni; il villaggio “Victor Village Ugento”, in contrada Fontanelle-Torre San Giovanni. Grazie a queste rinomate strutture, altamente qualificate, tanto da richiamare soprattutto turisti stranieri, Torre San Giovanni é il cuore pulsante della vacanza in terra jonico-salentina. Svago, divertimento, cucina e vini tipici, sono ingredienti che rendono qui l’estate davvero unica....

 
Salento Story
 
 
Alloggi Salento
 
 
Artigianato Salento
 
 
Prodotti tipici Salento
 
 
 
 
 
 
  Mediaday srl